Inizia lunedì con il primo di sette incontri in diretta streaming per favorire l’educazione finanziaria tra gli studenti il palinsesto di eventi digitali dedicati alle scuole secondarie venete di I e II grado nell’ambito della campagna ‘Il Futuro Conta’. Si tratta di una iniziativa promossa dalla Regione del Veneto, con Ufficio Scolastico Regionale del Veneto e FEduF, La Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio nata su iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana per diffondere l’educazione finanziaria in un’ottica di cittadinanza consapevole e di legalità economica.

In Italia abbiamo un problema di conoscenza generale del sistema finanziario che rischia di acuirsi in momenti di particolare crisi economica, quale è l’attuale. Questo progetto di alfabetizzazione finanziaria, voluto così smart ed accattivante nel 2019 dalla Regione con l’Ufficio Scolastico Regionale e FEduF, assume oggi un significato ancor più rilevante, dato che i nostri ragazzi sono chiusi in casa e, sostanzialmente, sempre impegnati sulla rete dove il rischio è maggiore, anche per quanto riguarda la consapevolezza del proprio potere d’acquisto e le dinamiche ad esso collegate.

Crediamo che con una maggior consapevolezza e una approfondita conoscenza i nostri giovani saranno più forti e capaci di difendersi.

I ‘Digital Live Talk’ elaborati da FEduF con la società di divulgazione scientifica Taxi1729 avranno luogo tra il 25 gennaio al 26 febbraio e rappresentano un format innovativo di divulgazione, nato per far conoscere ai più giovani i principali temi finanziari che condizionano la nostra vita quotidiana, che impattano fortemente sulle nostre scelte individuali, sulla nostra famiglia, sui nostri sogni e il nostro futuro, ma di cui troppo spesso non conosciamo i meccanismi più importanti.

Il primo appuntamento in programma lunedì 25 gennaio dal titolo “Noi o loro: questo è il dilemma” è dedicato al tema della sostenibilità e dei dilemmi morali ad essa collegati vedrà la partecipazione di 9 istituti scolastici per un totale di 374 studenti.