Un plauso all’ottimo lavoro della Guardia di Finanza nella vicenda A.F.L.: con la propria attività di vigilanza e di repressione ha contribuito a far sì che passi il messaggio che in Veneto siamo durissimi contro chi froda, ed in particolare contro chi lo fa nel mondo della formazione professionale.

Sono miliardi di euro quelli che la Comunità Europea destina agli Stati membri per l’occupabilità delle persone attraverso il Fondo Sociale, ed in 15 anni di titolare della delega alla gestione di questo ingente patrimonio ho contato le irregolarità forse sulle dita di una mano: ciò è possibile anche grazie al Servizio Ispettivo interno alla Regione del Veneto che vigila, monitora, interviene, e ad una fattiva collaborazione con gli organi di polizia giudiziaria, in primis la Guardia di Finanza.