Stamattina, presso l’Ex Caserma ‘Monte Grappa’ di Bassano del Grappa, è avvenuta la consegna al Presidente Giuseppe Rugolo e agli Alpini della Sezione ANA ‘Monte Grappa’ di un innovativo sistema di disinfezione ad ultrasuoni per grandi ambienti “Aer Sana Professional” della ditta SpazioGrafica srl di Fontaniva.

Una donazione dal valore commerciale di € 8.000,00, che il titolare di SpazioGrafica srl Paolo Rebellato ha voluto destinare alle attività di volontariato della sezione bassanese, impegnata fin dai primi giorni dell’emergenza covid-19 al fianco della cittadinanza e delle istituzioni.

L’azienda SpazioGrafica srl, attiva da 12 anni nel settore della comunicazione e degli eventi, ha rivisto nell’ambito del lockdown la propria attività e dopo un’attenta analisi di mercato ha creato, con il supporto di chimici e tecnici, un rivoluzionario sistema ad ultrasuoni, in grado di ridurre quasi a zero la presenza di batteri e virus in ambienti di medie e grandi dimensioni: questo in brevissimo tempo, senza la presenza di un operatore durante la fase di funzionamento. Il dispositivo è in grado di produrre 18.000 mc/h di ‘nebbia sanificante’. Il prodotto utilizzato per la disinfezione è a base di perossido di idrogeno, il medesimo reagente adoperato nei reparti covid dalle Aziende Sanitarie Venete e riconosciuto dal Ministero della Sanitá.

Ho seguito fin dai primi giorni di questa emergenza vari aspetti legati alla sicurezza nei luoghi e negli ambienti scolastici: come in altre situazioni, l’ingegno dell’imprenditore veneto ha saputo trovare soluzioni a problemi comuni. In questo caso, infatti, l’imprenditore Paolo Rebellato, un giovane di 32 anni, ha saputo ripensare la sua attività, ideando e realizzando questo dispositivo ‘fatto in Veneto’ che ha ottenuto in breve tempo un brevetto europeo e che sta suscitando particolare interesse anche nel mercato internazionale. Si è ingegnato e non si è arreso, e ha poi scelto di condividere questa sua invenzione con un gruppo di volontari che ha fatto e sta facendo tanto nell’ambito dell’emergenza covid-19. Quella di oggi è stata una giornata molto bella, di grande impatto e di grande valore, che ci riporta alla necessità di un nuovo servizio alla Nazione che alimenti nel cuore dei giovani quel senso di appartenenza che sta alla base del volontariato delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Da qualche settimana il dispositivo Aer Sana Professional, sistema carrellato in grado di generare micro-particelle di prodotto sanificante che non danneggiano le superfici e non lasciano residui al termine del trattamento, è stato riconosciuto come dispositivo medico di classe I.